Logo DoReMi

L’Associazione DoReMi…imparo Musica per l’Infanzia, è nata a Trieste nel 2011 dall’incontro tra una pediatra che si occupa di neuroscienze applicate alla musica, un’insegnante specializzata in pedagogia clinica che utilizza la musica per la riabilitazione dei bambini con disturbi di apprendimento, un’esperta in logopedia e  una musicista.

La finalità è la divulgazione del concetto di musica come strumento per uno sviluppo armonico del bambino a partire dalla gravidanza, di musica come mezzo per il superamento delle difficoltà in diversi ambiti e di musica come habitus culturale per arricchire la vita di ogni bambino e dell’adulto futuro.

Negli ultimi anni l’associazione si è consolidata avvalendosi del contributo di altri musicisti e di nuove figure professionali.

ATTIVITA’

Incontri musicali per genitori e bambini da 0 a 3 anni.

Per capire l’importanza della musica in questa fascia d’età va tenuto presente che le più recenti ricerche sullo sviluppo cognitivo infantile confermano il valore delle stimolazioni musicali precoci; la fase che va dalla vita fetale ai 3 anni coincide infatti con il periodo di massima plasticità neuronale che è alla base della percezione degli stimoli ambientali e quindi dell’apprendimento.

L’Associazione Doremi…imparo fin dai principi fondanti della sua istituzione aderisce pienamente a quelli enunciati dalla Music Learning Theory di Edwin Gordon ed ai suoi successivi sviluppi a cura di Beth Bolton e di Paola Anselmi ( Associazione Internazionale Musica in Culla).

Riconosce prima di tutto l’importanza fondamentale dell’ascolto reciproco ad iniziare dalla vita intra-uterina del feto; del canto materno e paterno in gravidanza; del silenzio quale ambito di risonanza interiore degli stimoli; della comunicazione musicale quale contributo pregnante a sostegno dello sviluppo delle potenzialità intellettive, affettivo/relazionali e sociali di ogni bambino quali che siano le sue radici etniche e culturali. Così facendo mira a potenziarne l’autonomia e l’autostima e il desiderio di entrare in sintonia con i suoi simili.

Le metodologie utilizzate – aperte per principio all’accoglienza di altri modelli offerti dalle esperienze internazionali in quest’ambito – prevedono il coinvolgimento dei genitori, dei familiari e delle figure educative che possano interagire con il bambino a vario titolo, allo scopo di creare intorno a lui un ambiente nel quale egli possa ricevere quotidianamente le stimolazioni necessarie al suo sviluppo in maniera continuativa e coerente.

Nelle sue attività per le iniziative ispirate ai corsi di “Musica in Culla” diretti alle donne in gravidanza ed ai bambini nella fascia 0-3 anni, l’associazione si avvale della collaborazione di una musicista, psicologa, musicoterapeuta, presidente dell’Associazione A.L.MA Gruppo Studi di Musicoterapia di Trieste, che condivide  con Doremi…imparo i principi sopra enunciati e collabora da tempo alla divulgazione dell’educazione musicale e della musicoterapia preventiva.

In concreto gli incontri sono suddivisi per fasce d’età (0-1;1-2;2-3 anni); per ognuna vengono scelte stimolazioni sonoro-musicali adeguate alla fase di sviluppo del bambino per dargli la possibilità di recepirle e di interagire.

Grande spazio è dato alla voce e al canto insieme ai genitori per favorire la sintonizzazione affettiva e il dialogo sonoro con il loro bambino.

Viene incentivato il movimento spontaneo, esperienza fondamentale anche per i bambini che ancora non camminano ma vivono il movimento in braccio alla mamma che si muove, danza liberamente nello spazio.

L’atmosfera è rallegrata dai colori degli oggetti socializzanti, come nastri, foulard, che attraggono, mantengono vivo l’interesse del bambino e facilitano la relazione.

I piccoli vengono coinvolti in un ascolto attivo con giochi, danze, girotondi; sperimentano le potenzialità sonore di vari oggetti e strumenti imparando ad ascoltare, memorizzare, progredendo così nelle abilità percettive e nel controllo motorio e  nel processo di apprendimento del linguaggio musicale.

Per appassionare i bambini alla musica e per far conoscere loro gli strumenti classici, nei momenti di libera creatività vi è la partecipazione di un violinista, che con il suo strumento e con il pianoforte riesce a tradurre in sonorità ogni immagine della fantasia affascinando i bambini.

Propedeutica musicale e canto corale.

Laboratori artistico-musicali

Sono organizzati per fasce d’età. Questi laboratori permettono ai bambini di acquisire una prospettiva attraverso cui guardare il mondo, alternativa ai modelli veicolati dai moderni mezzi di comunicazione tecnologica.

Vengono proposte fiabe e storie musicate in cui i piccoli, coinvolti come soggetti attivi, incontrano un mondo di suoni, colori emozioni attraverso i diversi linguaggi espressivi dell’arte: musica, danza, pittura e poesia.

Laboratori artistico – musicali vengono svolti anche presso alcune scuole dell’Infanzia del Comune di Trieste e durante la stagione estiva presso un giardino della città nell’ambito del progetto comunale “Spurg”- Spazi Urbani in Gioco.

Pedagogia musicale per il potenziamento delle abilità del bambino

Gioco Musica è un percorso rivolto a bambini dai 3 ai 6 anni, animato da una musicista, una danzaterapeuta e un’insegnante; è un approccio alla musica che si propone di stimolare le funzioni intellettive del bambino tenendo presenti non solo gli aspetti del linguaggio musicale.

Si avvale di più discipline (psicomotricità, drammatizzazione, recitazione, canto, attività grafiche) che, partendo da proposte musicali, vengono adattate alle varie fasce d’età.

Grazie all’integrazione dei linguaggi verbali e non verbali i bambini maturano il controllo corporeo sia globale che segmentario, la coordinazione dei movimenti in sequenza; sviluppano la discriminazione uditiva e visiva, la capacità di attenzione e concentrazione, la memoria. Possono  così acquisire maggior sicurezza e creatività, e arricchire e migliorare il linguaggio.

Percorsi specifici e attività individuali con l’ausilio della musica per bambini con impaccio motorio, ritardo nell’acquisizione del linguaggio e difficoltà di apprendimento.

Gli interventi sul linguaggio, tenuti da un’esperta in logopedia prevedono incontri sia individuali che in piccoli gruppi.

Le attività vanno da giochi  ritmici musicali, a canti mimati, a filastrocche evocative del vissuto a esercizi per l’impostazione dei fonemi attraverso storie narrate, lette e musicate, a giochi per rafforzare la memoria.

Gli interventi individuali sui disturbi di apprendimento, tenuti da un insegnante specializzata in pedagogia clinica, utilizzano la musica per favorire coordinazione spazio-temporale, automatismi e fluidità oculomotoria.

Conferenze-dibattito

Sono tenute da professionisti dell’associazione o esterni; sono aperte alle famiglie e agli educatori. Riguardano temi inerenti le diverse linee evolutive dello sviluppo infantile ed eventuali suoi aspetti problematici e il loro possibile trattamento con l’aiuto della musica.

Atelier artistico-musicali:

La sede dell’Associazione è messa gratuitamente a disposizione di artisti professionisti e amatoriali, che desiderino farsi conoscere ed esprimere la propria arte.

L’indirizzo della sede:
Via del Lavatoio, 5 – 34100 Trieste
Tel. 040 – 422694
email: info@doremimparo.it

Referenti:
Ingrid Rudoi
Cell.:  347 – 0842007
e-mail: ingridrudoi@tiscali.it

Loredana De Poli
e-mail: loredanadepoli@gmail.com 

Pagina web dedicata: www.doremimparo.it           

Qui trovi gli operatori riconosciuti Musica in Culla di questa associazione.

 

 

 

Indirizzo mail: info@doremimparo.it
sito: www.doremimparo.it