PROGRAMMA GENERALE

SCARICA PROGRAMMA IN PDF>

Venerdì 13 Marzo

15.00 – 20.00
Pomeriggio riservato alle Associazioni e Enti che fanno parte dell’ Associazione Internazionale Musica in Culla – Music in Crib

Sabato 14 Marzo

9.30 Saluto del Presidente del Quartiere 4 di Firenze Mirko Dormentoni

Apertura del congresso e inizio dei lavori

Intervengono:

  • Paola Anselmi/Francesco Saverio Galtieri dell’Associazione Internazionale Musica in Culla
    MUSICA IN CULLA: …teoricamente….il progetto raccontato dai fondatori
  • Beth Bolton – Temple University’s Boyer College of Music and Dance (USA): Professore in Music Education, Coordinatore Studenti e direttore Curriculum Early Childhood Music.
    Un bellissimo giardino: musica e infanzia nella vita quotidiana
  • Silvia Cucchi – Phd in neuroscienze cognitive, pedagogista, musicista.
    Musica, cervello e apprendimento nell’età evolutiva. Il dialogo tra letteratura scientifica e pedagogia musicale.
    L’attuale ricerca neuroscientifica sta evidenziando i legami tra lo sviluppo dell’intelligenza del bambino e un percorso musicale iniziato in età infantile. È riconosciuto alla prima infanzia un ruolo critico nel legame tra la maturazione generale del cervello e l’esperienza musicale. La musica agevola l’apprendimento in termini più generali e la letteratura sta approfondendo i meccanismi cognitivi e neurali che sottendono questa correlazione.In questo breve intervento  verrà esposta una panoramica sulla letteratura scientifica di riferimento e verranno illustrati i principali sistemi cognitivi i substrati neuroanatomici impegnati nella percezione ed elaborazione dello stimolo musicale nel bambino, evidenziandone le strette relazioni con i presupposti contenuti nel pensiero pedagogico di Musica in Culla.
  • Franca Ferrari – Docente di pedagogia musicale al conservatorio S. Cecilia di Roma
    Dalla culla al muretto.
    Alcuni concetti chiave per osservare lo sviluppo dell’espressività musicale infantile.

11.30 – 11.45 – Coffee Break

  • Mario Piatti – Pedagogista, Direttore di Musicheria.net, comitato scientifico CSMDB
    ESPLORATORI DELLA FANTASIA: SUGGESTIONI RODARIANE PER LA CREATIVITA’ MUSICALE.
    L’infanzia è il tempo-spazio dell’esplorazione e dell’elaborazione creativa dell’immagine di sè e del mondo, in continua interazione con i paesaggi sonori della vita quotidiana. Attraverso la rivisitazione di alcuni scritti di Gianni Rodari si indicheranno alcune proposte per l’allestimento di ambienti di apprendimento e contesti di esperienze che favoriscano lo sviluppo dell’immaginazione e della creatività musicale
  • Alessandro Perondi – Pres. Atheneum Musicale Fiorentino
    Elena Amore – Psicologa Osp. Pediatrico Meyer
    Musica in Corsia: quando l’approccio del bambino al mondo della musica avviene durante il ricovero in ospedale.
    – La TIN/Subintensiva: la musica come strumento di relazione dei genitori con il neonato (La Musica in Culla si mette il camice)
    – Lo studio strumentale come progetto di vita per i bambini del reparto di Oncoematologia (L’armadio della Musica)

Pausa pranzo 13.30 – 15.00

  • Ferruccio Demaestri – Musicista, esperto in musicoterapia, formatore e supervisore AIM
    JUMPING LORENZO: L’INTEGRAZIONE CREATIVA TRA MUSICA IN CULLA E LA MUSICOTERAPIA
    Il contributo prende spunto da una canzone composta dall’autore con l’intenzione di integrare alcuni elementi tratti dalla metodologia MIC e l’approccio musicoterapico ad indirizzo psicodinamico. Le riflessioni proposte intendono focalizzare l’attenzione sulle linee teorico-applicative della disciplina musicoterapica ponendola a confronto con la metodologia “Musica in Culla”. L’autore intende avviare un confronto finalizzato alla chiarificazione di alcuni concetti base legati ad entrambi gli approcci, con la finalità di offrire al pubblico elementi di riflessione sulle peculiarità (potenzialità, similitudini, limiti e possibili integrazioni) dei due campi d’intervento nei reciproci contesti applicativi.

Sessione pomeridiana dedicata ai Whorkshop aperti ai partecipanti al Congresso

(previa iscrizione, numero max. partecipanti 35 per ogni whorkshop )

15.00 – 16.00 – Workshop 1

Paola Anselmi – Claudio Massola (Comitato Scientifico Associazione Internazionale Musica in Culla)
MUSICA IN CULLA …praticamente…
Workshop esperienziale per raccontare il nostro progetto – canta, salta, gira e dondola…

16.15 – 17.45 – Workshop 2

Manuela Filippa – ricercatrice musicale in ambito prima infanzia
Cecilia Pizzorno – Coordinamento Nazionale Progetto ‘Nati per la Musica’
Dall’esplorazione strumentale alla narrazione sonora
Percorsi didattici per raccontare con i suoni

18.00 – 20.00 – Workshop 3

  • I MUSICULLANTI (Paola Anselmi, Ines Melpa, Carlo Montuoro, Orfeo Martucci, Ugo Valentini)
    MUSICULLANDO….
    Costruire un concerto interattivo per i bambini da 0 a 3 anni……L’idea dei concerti interattivi per bambini prende forma per offrire ai piccoli un esperienza che mira a obiettivi di natura diversificata: attraverso elementi familiari e quotidiani, oggetti sonori e colorati, movimenti tipici dell’infanzia, esperienze percettivo sensoriali in continua relazione con mamma e papà, i bambini entrano in contatto con musica più complessa e più interessante. Ma soprattutto, attraverso l’esperienza giocosa, i bambini ascoltano e interagiscono con i diversi strumenti musicali e le loro possibilità sonore e timbriche oltre che con le voci ‘cantanti’.. Attraverso la contestualizzazione narrativa il bambino diventa vero protagonista dello spettacolo musicale, contribuendo come parte attiva allo svolgimento dell’azione magico – musicale….
    Il concerto diviene quindi un evento musicale dalla natura multiforme : in parte performance, in parte evento didattico, in parte momento di interazione e condivisione creativa tra musicisti e piccoli spettatori.
    Ogni concerto è un piccolo viaggio tra Mozart e i Puffi, tra Tchaikowsky e la Pantera Rosa, tra canzoni tradizionali infantili e musiche più ‘classiche’, tra Jazz e Blues, tra musica popolare e musica colta…..accompagnata da strumenti inconsueti, nel rispetto delle diverse esigenze di età differenti e dei diversi modi di giocare la musica.Il concerto organizzato durante il workshop verrà offerto Domenica mattina alle famiglie.

Domenica 15 Marzo

9.00 – 11.00
Consegna Diplomi ai Soci Onorari di Musica in Culla

Tavola Rotonda: il panorama musicale infantile in Italia oggi. Analisi e proponimenti.

Interverranno:

  • Beth Bolton (Temple University’s Boyer College of Music and Dance)
  • Franca Ferrari (conservatorio di Santa Cecilia, Roma)
  • Mario Piatti (Centro Studi musicali e sociali M. Di Benedetto, Lecco)
  • Johannella Tafuri (Conservatorio di Bologna)
  • Silvia Cornara (Nido Sonoro)
  • Manuela Filippa (Coordinamento nazionale progetto ‘Nati per la musica’)
  • Cecilia Pizzorno (Coordinamento nazionale progetto ‘Nati per la musica’)
  • Arnolfo Borsacchi (Audiation Institute)
  • Paola Anselmi (Associazione Internazionale Musica in Culla)
  • Francesco Saverio Galtieri (Scuola Popolare di Musica Donna Olimpia)
  • Giovanni Piazza (Associazione Orff – Schulwerk italiano)

11.30 – 12.30 Concerto interattivo per bambini 0 – 3 anni
12.30 – Saluto finale e rinfresco offerto ai partecipanti al Convegno

SCARICA PROGRAMMA IN PDF>

Informazioni:

Associazione Internazionale Musica in Culla – Music in Crib
II CONGRESSO INTERNAZIONALE MUSICA IN CULLA
Musica, gioco e realtà nel panorama infantile di oggi

Firenze – 14, 15 marzo 2015

presso il Centro Culturale “New Staz
Via Attavante 5 – Firenze
sede della Cooperativa sociale Onlus
Athenaeum Musicale

Cell: +39 338.87.93.931
musicainculla@athenaeummusicale.it

 Le iscrizioni sono chiuse

Come arrivarci:

La sede dell’Athenaeum Musicale si trova a Firenze in via Attavante n. 5, nel quartiere 4 (zona Ponte a Greve), quasi al confine con il comune di Scandicci.

Per arrivarci dal centro di Firenze la cosa migliore è prendere la tramvia (a Firenze c’è una sola linea che parte dall’uscita della stazione S. Mara Novella: uscita di destra, dove c’è la scalinata) e scendere alla fermata “Nenni/Torregalli” (circa 20’). Ci si trova davanti al centro commerciale Coop di Ponte a Greve: prendendo la stradina che costeggia la Coop sulla destra (guardando la facciata), ovvero il “viuzzo delle case nuove”, si arriva direttamente in via Attavante (in tutto circa 300 metri dalla fermata della tramvia), dopo aver attraversato via Bugiardini.

Ci si può arrivare anche con i bus: 44, 72 e 74. Comunque per arrivarci in bus è meglio crearsi un itinerario collegandosi direttamente con il sito web dell’ATAF, ovvero l’azienda dei trasporti fiorentina: connettersi a www.ataf.net; dal menu “orari e percorsi” scegliere il sottomenu “calcola il percorso” e impostare poi indirizzo di partenza, di arrivo e fascia oraria. Per chi usa lo smartphone è consigliabile scaricare l’app “ATAF 2.0” dove oltre a trovare tutte le possibili indicazioni e orari trovi anche la localizzazione delle fermate vicine. Con questa app è inoltre possibile acquistare il biglietto valido sia per il bus che per la tramvia.