Questo post si intitola Grazie: ci perdonerete per gli innumerevoli grazie che dovremo scrivere, ma davvero il Congresso di Napoli è stato molto più di un Congresso ed è stato il prodotto di una collaborazione serrata, affettuosa, generosa e sorridente.
Grazie a Napoli, città appassionata e folle, impossibile non amarla.

Grazie al Prof. Scialò dell’ Università Suor Orsola Benincasa che ci ha ospitato, motore della collaborazione con l’Università stessa, e soprattutto grazie per aver creduto nel nostro Progetto e aver voluto dare ai suoi studenti l’opportunità di aprire una finestra su mondo dell’Educazione Musicale e le sue innovazioni.
Grazie al personale dell’Università che ci ha accolto, ascoltato e supportato.


Grazie agli studenti, futuri insegnanti, a cui speriamo aver lasciato un piccolo seme di riflessione e curiosità. Perché questo è quello che davvero desideriamo.
Grazie a La Fabbrica del Divertimento didattica ed Eventi, a Paola e ad Antonio ‘la coppia più bella del mondo’ , senza di loro nulla sarebbe stato possibile.

Grazie agli straordinari relatori e conduttori dei workshops: Beth Bolton, Michal Hefer, Franca Ferrari, Pasquale Scialò, Claudio Massola, Antonella Talamonti, Bianca Albezzano e Simone Magnoni.Grazie alla calorosa accoglienza di Casa Tolentino che ha sopportato per 3 giorni le nostre incursioni chiassose.
Grazie ad Alessandro che ha documentato momenti così importanti in modo da fissarli nel tempo.


Grazie alle meravigliose squadre de La Fabbrica del Divertimento e della Scuola Popolare di Musica Donna Olimpia: Valentina, Mimma, Maria, Terry, Sara detta Silvia, Raffaele, Noemi, Marzia, Dario, Ugo, Sonia, Laura, Silvia, Giada, Livia, Ines, Emanuela, Monica, Simona e Daniela.
Grazie alla pazienza e alla dolcezza di Francesco e Valerio, i piccolissimi del Congresso.


Grazie a I Musicullanti e alle famiglie che hanno partecipato ai Concerti di Sabato 17.
Grazie a tutti gli amici delle altre Associazioni intervenuti.


Grazie al nostro Presidente Paola Anselmi, che cerca ogni giorno di fare del proprio meglio perché la musica arricchisca la vita di più persone possibile.

Infine grazie a tutti noi, perché… INSIEME E’ MEGLIO.